Questo sito web ed i sui contenuti sono esenti da cookie, pubblicità invasiva, occulta, subdola, eticamente scorretta e pure da files geneticamente modificati:
per una libera informazione in un libero Stato.

ref:topbtw-1205.html/ 4 Aprile 2018/ A



Mondo
Paranoia e Stupidità
" La Grande Fuga "

Il pensiero o è libero oppure non è un pensiero...

ZERO FACEBOOK -

Tornare indietro ? Manco per niente !

Sarebbe come dire di non scrivere più una lettera perché il postino se la apre, se la legge e pure utilizza le informazioni che trova scritte per guadagnarci pure...

Ed allora uso il piccione viaggiatore ?
Non siamo noi che dobbiamo fare un passo indietro ma sono i delinquenti che utilizzano in modo illegale, senza etica e senza riguardo le informazioni che ci rubano che devono fare un passo verso la galera.

E' una questione di legalità.
E' come se un operatore telefonico monitorasse ed ascoltasse quello che dico al telefono per poi lucrarci...a mia insaputa!

Il fatto estremamente grave è che Google e Facebook fanno quattrini vendendo i nostri dati a terzi soggetti del tutto sconosciuti.. che li utilizzano anche per mega-operazioni destinate ad influenzare la percezione di rischio o di serenità di milioni di persone.

Non solo i consumatori ma anche chi deve votare un partito, una risoluzione governativa, una decisione parlamentare.

Facebook non è il "libro dei ricordi di scuola" virtuale, ma il grimaldello per entrare nella nostra vita in modo subdolo, celato, illegale, per poi influenzare il nostro stile di vita, il nostro pensiero politico, le nostre idee sociali.

Il pensiero o è libero oppure non è un pensiero.

Ecco, questi maledetti serpenti hanno iniziato a rubare pure i nostri pensieri..

Fakebook:
attenzione alla "istigazione alla esasperazione sociale" .

L'istigazione all'esasperazione sociale serve per contrastare il governo in carica, un politico particolare, una religione oppure una cultura, e per orientare i consensi per le prossime elezioni.

Non solo.
Nel momento nel quale voi mettere un "mi piace" oppure quando "condividete" ecco che VOI siete subito tracciati e schedati.

Il mega cervellone di Facebook e di Google ed associati servizi di intelligence e di analisi , iniziano ad analizzare la vostra personalità, i vostri gusti, i vostri comportamenti.

Vi "prendono in carico" e non vi mollano più…

Ma ora si scopre che il serpentello è molto ma molto più pericoloso.

Facebook vi ruba tutta la vostra rubrica telefonica:
nomi, cognomi, numeri di telefono, e tutte le informazioni correlate che avete registrato, come l'indirizzo, le annotazioni, l'email.

Non solo.
Registra tutte le telefonate che fate ( non ancora - pare - la vostra voce ) ma quelli che chiamano "meta-dati".
Ovvero a chi telefonate, a che ora ed in quali giorni, e per quanto tempo restate al telefono.

Ma non solo.
Registra i dati di chi vi telefona:
il numero, il nome se già nella vostra rubrica, a che ora, per quanto tempo resta al telefono con voi.

Ma ancora, subdolamente, altro.

Chi non risponde alle vostre chiamate quando siete voi a farle:
ovviamente a chi, a che ora, in quali giornate.

E pure le telefonate alle quali voi NON rispondete:
quando, a che ora, in che giorni.

Insomma quando avete lasciato in telefonino da qualche parte oppure quando non volete essere disturbati..

E quando invece siete "operativi" e quindi belli che pronti per ricevere la solita telefonata dal call center.

Il tutto palesemente illegale, eticamente disgustoso e pericoloso, e senza nessuna attinenza alla politica di "agevolare i miei acquisti" e di darmi "maggiori opportunità" .

Un bel niente.

E' puro spionaggio.

Facebook:
tenetevelo sul computer di casa, ancora con attenzione.

Sarebbe tragico se si dovesse sapere se si frega pure quello che contiene il vostro hard-disk..

Anche se poi alla paranoia ora si aggiunge la stupidità di complessi algoritmi "censori"..
Quelli che cancellano la immagini "oscene" di Cristo, quelli che cancellano i vostri "post" perché contengono parole "da non scrivere".

Insomma il "Sant'Uffizio" è già in rete, e la Santa Inquisizione è pure già in sala di attesa ?

Fra poco lo sapremo:
aspettiamo solo di vedere il primo Savonarola andare al rogo ..



Ma al serpentello si aggiunge la vipera di google:
registra dove andate, quando ci andate, e quanto tempo vi fermate al bar, al supermercato, in banca, dall'amante...

Non solo.
Registra il percorso e gli orari delle vostre tappe:
e quindi è informatissimo.
Andate in treno ?
In Taxi, in autobus, a piedi, in bicicletta?
Google ne è informato..

Ma non solo..
Cercate una parola, una informazione con il suo motore di ricerca ?

Ecco che registra la vostra ricerca, l'ora ed il giorno, per quanto tempo leggete una pagina ..
E annota tutti i video, i testi, le musiche che ascoltate o che scaricate..

Più tutto il resto..
Cercate una località su una delle sue mappe ?
Magari pure per vedere la previsione meteo ?

Scattate della fotografie ?

Ma perché mai registrare le coordinate geografiche, giorno ed ora ?
Siete così rimbecilliti che non siete capaci di ricordarvi dove avete fato le fotografie ?

E così sprovveduti da non segnarvi, con la penna biro, il giorno della gita sulla vostra agenda, quella di carta ?

Ed ecco che Google ha pure le vostre foto..con tutti i riferimenti.
Che possono essere pure utili..ovviamente solo a Google, nel prossimo futuro..

Ma vi rendete conto che la vostra vita privata ormai di privato non ha più nulla ?

Ed ecco che Google è sempre informato, è al corrente di dove siete, dove abitate, quando e con chi uscite di casa.

Insomma Google scheda la vostre abitudini, gusti, consuetudini, orari e percorsi abituali giorno per giorno, mese dopo mese, anno dopo anno..

E tutto questo per aiutarvi ?

Ed allora perché poi si rivende tutti i vostri dati, il vostro profilo, ai suoi clienti ?
Che nessuno conosce.
Solo per una manciata di milioni di dollari ?

Clienti che nessuno sa perché diavolo se li comprano..
A chi e perché interessiamo poi così tanto ?

Forse perché siamo facilmente preda di una delle nostre uniche ricchezze:
il libero arbitrio e il libero voto ancora segreto..
Un voto che diventa sempre meno libero..

Insomma è una grande fogna informatica.

E per ora non si vede in giro nessun depuratore.

Certo che, finalmente, l'odore di merda inizia ad invadere il web..

Un consiglio ?
Lasciate a casa, nella sua tana, nel cestino dei serpenti, il più possibile il super telefonino..
Usate il caro vecchio telefono dei primi tempi, quello senza internet, whatsapp, wechat, viber etc.
Per parlarsi ed inviare un sms..

Tanto per evitare assidui e mai richiesti "aiuto ai vostri acquisti"… e di una gentile "assistenza a vivere meglio la vostra vita"..


( Giorgio Comerio )


- Torna alla Prima Pagina - Back to the Front Page -

Condividi su Facebook -


- I nuovi lettori di oggi - Today new contacts -

I lettori di questa pagina sono:


WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!